image_pdfimage_print

[… in continuo aggiornamento ….]

Questa sera voglio fare il pubblicità. Regione Marche

Ma non è una pubblicità qualunque, ne tanto meno retribuita, bensì un vero consiglio da dare a chi non sa dove trascorrere le proprie vacanze estive.

Se per motivi economici oppure personali non volete allontanarvi dalla nostra amata Italia, ma non volete rinunciare a visitare un posto nuovo ed accogliente, potrebbe essere un’ottima occasione per venire a visitare la regione MARCHE.

La nostra(ed anche mia) regione offre tante possibilità per i turisti, in quanto possiamo sfruttare un territorio prevalentemente tranquillo, andando ad unire tre fattori fondamentali: natura, mare e montagna.

Eh già, per quanto possa essere piccola come regione, le Marche possono passare nel tempo di un’ora e mezza di macchina dalle imperiose cime degli Appennini al bellissimo azzurro del mare Adriatico, dove nel mezzo si estende la collinosa campagna marchigiana. Durante il tragitto, che taglia prevalentemente tutta la regione, è possibile rivivere un pò l’era dei nostri nonni, in quanto sembra che il paesaggio non abbia risentito del trascorrere degli anni ed abbia sempre conservato i suoi bellissimi colori.

Non mancano inoltre i divertimenti per i ragazzi, in quanto località di mare come Senigallia, San Benedetto del Tronto e Civitanova Marche si trasformano in locali estivi durante tutto il litorale.

Per gli amanti del relax, non potete perdervi la bellissima zona del Parco del Conero, con le ormai celebre spiaggie. Solo per citarne alcune: Sassi Neri, Mezzavalle, Sirolo, Numana etc. etc. mentre nel versante montano non si possono perdere sicuramente passeggiate nei boschi dei Monti Sibillini oppure sul Monte Catria nel pesarese.

C’è di mezzo anche la cultura, perchè città storiche come Urbino, Macerata, Frasassi con le sue grotte, Ancona, Fermo, Fano, Recanati e potrei continuare all’infinito meritano sicuramente di essere visitate, accompagnate perchè no, da una bella mangiata nei più tipici agriturismi della zona. Perchè si sa, nelle Marche il cibo la fa da padrona. Vi consiglio di portarvi via al vostro ritorno a casa qualche bel ciauscolo(salame tipico), pecorino di fabriano e tante bottiglie di vino rosso e bianco. Un nome? La lacrima di morro d’alba.

Michele (admin)

About Michele (admin)

Da sempre appassionato di Informatica e Tecnologia, mi piace condividere sul Web trucchi e consigli su tutto quello che gira intorno a questi due mondi, in special modo quello gravita intorno alla "Mela" ^_^

Leave a Comment